Feedback (aurografi)

Quasi tutte le persone per cui ho fatto un aurografo con una lettura estesa mi hanno scritto, dopo aver ricevuto l’aurografo e la lettura, una mail per condividere il loro feedback. Ecco alcune delle mail ricevute (scritte in olandese, tradotte da me in italiano). Accanto al testo vedi l’aurografo di chi mi ha scritto la mail. 

Clicca per ingrandire

Ciao cara Sharon. Prima di tutto: Quanta informazione! Grandioso. E la prima cosa che noto: il delfino. In tutti i disegni intuitivi che faccio c’e’ sempre un delfino! Bello. Le prime due volte che ho letto la lettura estesa mi sono venute le lacrime negli occhi. Perche’ cio’ che scrivi e’ cosi’ vero, cosi’ esatto: la mia vulnerabilita’, la mia abilita’ di osservare, cio’ che preferisco sentire… e potrei continuare a menzionare tutte le cose “giuste” che hai descritto. […] Subito dopo aver letto la lettura estesa per la prima volta ho avuto la sensazione di aver trovato un “senso” per la mia vita, un obiettivo, una ragione, grazie al fatto che attraverso l’aurografo e la lettura ho potuto ricevere una direzione; una direzione che cercavo da molto tempo. Grazie. Quant’e’ bello conoscerti, Sharon, aver avuto l’occasione di incontrarti e rincontrarti ancora. Ti auguro tante cose belle e ti stringo forte. R. [life coach & trainer di neurofeedback]

Clicca per ingrandire

Cara Sharon, Quant’e’ bello l’aurografo che hai fatto per me, grazie! Anche la lettura estesa e’ meravigliosa; mi ci riconosco molto bene. E’ straordinaria l’apparizione degli Aborigeni e dell’aquila: l’anno prossimo vado in Australia, per la settima volta, e siccome il modo di vivere degli Aborigeni, la loro arte e il loro amore per la natura mi interessano molto sono sempre in cerca degli Aborigeni puri, autentici. […] E da quando e’ uscito la canzone Eagle degli Abba, quella e’ la mia canzone preferita. Posso dirti molte cose a riguardo, ma sono sicura che intendi cio’ che voglio dire. Dopo aver ricevuto l’aurografo e letto la lettura estesa ho creato un po’ di tempo per “metabolizzare” il tutto, ma ho anche subito deciso di “realizzarmi” il piu’ possibile in questa vita. Soprattutto cio’ che hai scritto a riguardo della guarigione attraverso suoni mi e’ prioprio “entrato”, ho risuonato molto in me. A prescindere dallo yoga meditativo tibetano nel quale si usano le campane tibetane e si recitano dei mantra non ho mai fatto nulla con la guarigione attraverso suoni. Esperienze meravigliosa quando lunedi’ sera, dopo aver ricevuto l’aurografo, sono entrata in un locale dove c’era tutta una serie di campane tibetane. Domani pomeriggio ho un appuntamento, li’, per parlarne. So come funziona l’energia, eppure trovo semplicemente fantastico il modo in cui “trovo” le cose esattamente al momento giusto sul mio percorso, e che lo riconosco e decido di agire in base a cio’ che succede. Venga pure sulla terra ferma quel fiore di loto bellissimo; e’ molto benvenuto e sono curiosa di scoprire come si evolveranno le cose. […] Anche cio’ che hai scritto sui miei livelli di energia e sul bisogno di salvaguardarli e’ centrato al 100%. E’ una “lotta” frequente, quella di salvaguardare il livello di energia. Mi aiuta molto trattarmi col Reiki ogni giorno ed avere sempre una labradorite con me, ma non e’ ancora ottimale: c’e’ spazio per migliorare. So che tu puoi aiutarmi con questo e vengo volentieri per fare una seduta con te […]. Mettero’ l’aurografo in una bella cornice e gli daro’ un bel posto, di modo che io possa vederlo spesso e mi puo’ inspirare. Mi aiuta ad andare avanti e a superare i miei dubbi e le mie incertezze e a dare un contributo al mondo di modo che esso puo’ diventare ancor piu’ bello. Un saluto affettuoso, G. [naturopata e maestro Reiki]

Clicca per ingrandire

Cara, carissima, Grazie di tutto – tutto il bello, ogni dettaglio, le tue descrizioni e spiegazioni chiare e bellissime e – cosa abbastanza eccitante da dire, e che mi emoziona anche – un sapere molto chiaro dentro di me che mi dice che tutto cio’ che dici e’ esatto. Anche se il bruco non e’ ancora una farfalla e se la “donna primordiale” ha ancora bisogno di un radicamento piu’ forte, io SO che le cose di cui parla il cerchio interiore non solo sono possibili ma avverranno. L’arpa, con le sue corde cosi’ delicate, quella grande sensibilita’ e sensitivita’, il tutto cosi’ “incapsulato”: e’ molto, molto riconoscibile. La comunicazione che per me e’ cosi’ importante: e’ verissimo. La femminilita’, l’intuizione, il lato dolce e tenero: sento che sta per arrivare. […] Sento che stanno succedendo molte cose, e si’, ogni volta di nuovo ho bisogno di “atterrare”, di rimettere i piedi ben per terra. […] La ramificazione nella linea blu la riconosco completamente. E cosi’ anche il fiore rosso: la leadership, la forza, il bisogno di liberta’. Questi sono, come la comunicazione, i temi che tornano sempre. Sono sicura che, se lascio leggere la lettura estesa a mia madre, lei mi dira’ (ancora una volta): “aveva ragione quello psicologo quando ti diceva, quando tu avevi 11 anni, che avevi il potenziale per diventare insegnante.” […] Grazie per le tue parole bellissime, per l’ampiezza, per tutto il bello, per il grande invito!!! […] Tu dici molto piu’ dello psicologo che mi ha fatto fare un test, quando ero piccola, per scoprire quale indirizzo di studio e lavoro era il piu’ adatto per me. […] Diro’ a tutte le persone che conosco di mettersi in contatto con te per un aurografo. Un bacione grande, con tanto, tanto affetto, una F. emozionata. [coach, formatore]

Ho appena guardato gli aurografi e letto le letture estese dei “miei uomini”. Sembri conoscerli da anni! Forte. F. [coach, formatore; e’ la stessa F. del feedback qui sopra, che dopo aver ricevuto il proprio aurografo (con lettura estesa) ha deciso di ordinarne altri due: uno per il suo marito e uno per suo figlio.]

Clicca per ingrandire

Ciao Sharon. E’ passato un po’ di tempo da quando mi hai inviato il mio aurografo e la lettura estesa. Che bel regalo! Il mese di aprile ed il mese di maggio sono stati abbastanza movimentati, ed anche il mese di giugno ha messo in moto molte cose dentro di me. In seguito a tutto cio’ ho deciso di riprendere in mano l’aurografo e leggere, ancora una volta, la lettura estesa. Ed ora scopro che sempre piu’ elementi dell’aurografo sono (diventati) riconoscibili per me, e che riesco sempre meglio a comprendere certi elementi. Nelle 9 settimane passate ho fatto un corso nel quale abbiamo parlato anche molto di colori. […] Ora vedo e capisco quale effetto ha il color turchese su me, e cosa signifca per me. Questo colore ha avuto un significato importante per me nel corso, ma lo aveva anche nell’aurografo. Sono veramente molto entusiasta dell’aurografo che hai fatto! Potrei parlare ore ed ore di quello che l’aurografo e la lettura signifcano per me e fanno per me…! E’ veramente un regalo molto bello che mi sono fatto e sono molto contenta che tu lo abbia creato! Ti sono grata per cio’ che mi hai dato. Se posso fare qualcosa per te, dimmelo! Cordiali saluti, B. [artista, pittrice]

Clicca per ingrandire

Ciao Sharon, Ieri pomeriggio ho ricevuto l’aurografo e la lettura estesa. Ho subito letto tutto, senze fermarmi mai. Una grande “festa” di riconoscimento. Con delle lacrime. Mai prima qualcuno mi ha visto in questo modo. Cosi’ oggettivo, cosi’ incondizionato. E adesso che ti scrivo, ecco di nuove le lacrime. Da un po’ di tempo (un anno, per essere precisi) mi sentivo un po’ nel limbo. Con alcune delle cose vecchie non ancora del tutto rilasciate, e non ancora del tutto presente nella situazione nuova. Avevo lavorato molto su me stessa, ma non ero ancora in grado di coglierne i frutti. Ora che tu mi hai fatto vedere alcune delle cose che appartengono alla situazione nuova, ho piu’ fiducia nel futuro. […] Leggero’ e rileggero’ ancora spesso la lettura, per convincermi che “ho il permesso” e “posso” ed “oso” essere come sono. E l’aurografo mi fa vedere su quali cose lavorare ancora. Il radicamento. Non e’ mai stato un mio punto forte. Sono in grado di farlo, come scrivi, ma posso anche perderlo facilmente. Cara Sharon, mi daro’ da fare, in modo calmo. Mi hai fatto vedere che sono in grado di trovare la mia strada. Mi hai dato piu’ di quanto osavo sognare di ricevere. NB Ieri, poco prima di ricevere l’aurografo, stavo disegnando e mi veniva, spontaneamente, di disegnare un omino cinese… ed ultimamente faccio spesso dei mandala con delle trecce celtiche. Ed ecco nell’aurografo i miei simboli di forza: quello celtico e quello cinese! E L’Eremita dei tarocchi: lo incontro spesso. Tu scrivi che il pezzettino del puzzle che trovo e’ proprio quel pezzettino che mi serve in quel momento, e queste sono delle info importanti per me, perche’ tendo a volere troppo, o a voler andare troppo velocemente, e tendo quindi a non voler vedere quell’Eremita. Ora riesco a comprendere che lui pero’ fa parte di me. E’ una parte di me che devo accettare. (lacrima…) Peccato che abiti cosi’ lontano. Ma se ho veramente bisogno di te, o dei tuoi consiglio, so dove trovarti. Per ora ho molte cose sulle quali lavorare. Ti sono molto grata per il tuo impegno incondizionato ed immenso. Chiaro, pieno d’amore e puro e sincero, proprio come piace a me. Con tanto affetto, in sorrellanza, A. [massaggiatrice]

Clicca per ingrandire

Cara Sharon, Oggi ho ricevuto il mio aurografo. Che bello, con tanti colori che adoro. Quando ho guardato l’aurografo per la prima volta la bambino sotta la cupola mi ha emozionata molto. Sentivo salire, all’improvviso, un dolore (tristezza) molto profondo senza pero’ il bisogno di piangere. L’immagine ed il significato dell’unicorno creavano un grande silenzio interiore. Molto bello, e molto ben rappresentato. Ho letto la lettura, e quindi i significati, dell’aurografo con molto amore, molto calore ed un grande senso di riconoscimento. Che regalo straordinario che mi sono fatta. Vorrei tanto fare un appuntamento con te per vedere, insieme a te, come posso istaurare piu’ equilibrio tra il mio lato rosso e quello arancione. Sono anni che sono consapevole di questi due lati in me stessa, e del bisogno di creare piu’ equilibrio, e adesso sento che e’ ora di veramente darmi da fare, con aiuto professionale e mirato, per cambiare le cose in meglio. Cara sharon, grazie di cuore per questo regalo cosi’ bello. Con affetto, L. [coach]

Clicca per ingrandire

Cara Sharon, eccomi, davanti al camino dopo aver letto la lettura estesa che accompagna il mio bellissimo(!) aurografo. Lacrime di riconoscimento quando leggevo la prima pagina. Mi rendo conto che tutto il mio dolore e tutta la sofferenza che c’e’ stata erano cose necessarie per diventare chi sono adesso. Meraviglioso il modo in cui descrivi il mio “essere terrestre”. […] Posso finalmente diventare consapevole della mia spiritualita’, e del fatto che questo non significa essere con la testa tra le nuvole. Tu scrivi “… che impara attraverso le proprie esperienze, per poi condividere quanto imparato con gli altri”… questo lo dico spesso, esattamente in quelle parole!!! Ed e’ vero che proprio quello e’ cio’ che voglio fare: seminare! I miei dubbi su chi sono (posso essere) spariscono sempre di piu’. […] Ora capisco perche’ le cose sono andate come sono andate. Descrivi il mio lato sincero, puro ed amorevole… Con un po’ di timidezza, perche’ sembra cosi’ strano dire queste cose di se stessi, sento che hai ragione, che sono queste le parole che descrivono chi sono veramente. Il percorso dell’allievo che poi puo’ diventare maestro lo riconosco molto bene… […] La mia chiaroveggenza: la riconosco, ma tendo a chiamarlo intuito. Noto sempre piu’ che posso fidarmene. […] Le ali… ultimamente dico spesso di avere delle ali… di essere in un flusso. I miei sogni… e’ vero che ne ho tanti. E che spesso sono meravigliosi, e confondono. Che bella forma, l’aurografo. Hai trovato un modo di lavorare veramente speciale! […] Con molto affetto, L. [coach e practitioner Reiki]

Clicca per ingrandire

Cara Sharon, […]. La mia prima reazione: uau, che bello! […] Noto che guardare l’aurografo mi fa radicare: mi sento radicata come l’albero: con i piedi ben per terra, l’energia che scorre, io che sono in pace con tutto cio’ che mi circonda… […] … una sensazione molto bella e piacevole. Sai gia’ alcune cose di me, su un altro livello, cose che hai letto su facebook e sul mio blog, ma nella lettura scrivi delle cose molto corrette che ancora non sapevi e che a me fanno capire anche molto delle altre cose, quelle che gia’ sapevi. Le molte emozioni: si’. Il “piumino scosso”: si’ […]. Il bisogno di conoscere, porre e salvaguardare (i miei) limiti: si’, e’ sempre un tema importante nella mia vita. E cio’ che scrivi sulla comunicazione: e’ del tutto congruente con il mio “sapere” – cio’ che so, ma che non oso ammettere. Il fiorellino blu nel cielo notturno: uau… I “simboli” della notte appena passata confermano: “paura per il cambiamento e sensazioni incongruenti quanto alla possibilita’ di afferrare una possibilita'”… “hai la sensazione di non avere abbastanza tempo a tua disposizone per fare le cose che vorresti fare”….”impreparata”…. “bisogno di cambiamento ed un desiderio di crescere all’interno di una situazione nuova”… e potrei continuare ancora. Anche qui: la sensazione, lo sperimentare, che cio’ che in realta’ “so”, nel mio profondo, sta scritto qui, e’ stampato qui… viene confermato qui. Molto bello! Ho installato una foto del mio aurografo sia sul mio computer che sul cellulare, cosi’ che mi puo’ aiutare a tenere il focus sul mio potenziale, come lo hai “captato” tu in immagini ed in parole. Ne ho ancora bisogno, in questi tempo movimentati… E per l’aurografo stesso cerchero’ una bella cornice, ed un bel posto nella stanza che presto (spero) sara’ la stanza mia, la stanza dove meditare… Molti affettuosi saluti, A. [ex-segretaria ed anima creativa che disegna, scrive e suona l’arpa]

Geef een reactie

Het e-mailadres wordt niet gepubliceerd. Verplichte velden zijn gemarkeerd met *